Lights Out - Who's There Film Challenge (2013) Winner of 'Best Director' in the 'Who's There Film Challenge' Ovvero, la dimostrazione di come si possa realizzare un bel corto, oltretutto davvero terrificante, a partire da un’idea semplice ma ben sviluppata. Niente scene truculente o splatter, solo l’abilità di giocare con le paure più nascoste in ognuno di noi, come le ombre nascoste nell’oscurità della propria casa. Da vedere full-screen e a volume alto.
Lapo Ferrarese
© Lapo Ferrarese - 2014
CORTI Horror Home Libri pubblicati Sinossi Il trailer di "Incubi" Recensioni I miei racconti Marchi editoriali Interviste Video preferiti Contatti
Zombie in a Penguin Suit (a short film by Chris Russell, 2011). It is about a guy who becomes a zombie while wearing a giant penguin suit. Hilarity and sadness ensue. Sulle note di una dolcissima 'Mara's Lullaby', composta da Marc Mellits e suonata dai Real Quiet, la commovente storia di un ragazzo che si trasforma in uno Zombie mentre lavora in un acquario, vestito da pinguino. Gli ultimi barlumi di umanità lo spingono a mettersi in cammino e a tornare a casa, forse per rivedere la propria famiglia un’ultima volta prima di trasformarsi del tutto. Uno dei pochi corti dove uno Zombie, più che paura, infonde una profonda tristezza.
CARGO - Tropfest Australia 2013 Finalist (TSI "Balloon") Stranded in the midst of a zombie apocalypse, a man sets in motion an unlikely plan to protect the precious cargo he carries: his infant daughter. Un altro toccante corto ambientato durante un’invasione Zombie. Finito fuori strada con l’auto e ormai perduta la moglie, un padre cerca di proteggere la cosa più preziosa che gli è rimasta: la propria figlia di pochi mesi. In una disperata corsa contro il tempo, l’uomo escogiterà un ingegnoso quanto rischioso piano per cercare di salvarle la vita.
TUCK ME IN - Filminute 2014 Winners at http://www.filminute.com Micro short film directed by Ignacio F. Rodó. Based on a story by justAnotherMuffledVO (Juan J Ruiz). Starring Luka Schardan and Mark Schardan. Per infondere la paura nello spettattore spesso basta essere semplici, diretti, giocare con la sorpresa. Come nell’inquietante cortometraggio di Ignacio F. Rodó, Tuck me in. Al regista basta un minuto per farci accaponare la pelle e lo fa con una semplicità disarmante.